Dipendenze

Una lunga esperienza e un profondo coinvolgimento caratterizzano l’impegno del Gruppo nel trattamento della tossicodipendenza e dell’uso di sostanze stupefacenti

Minori

Un articolato sistema di servizi educativi per l’infanzia e l’adolescenza lavora per la prevenzione e per il recupero del disagio fisico, psicologico e sociale di bambini e ragazzi

Disturbi Alimentari

Un approccio olistico, centrato sulla RIabilitazione Psiconutrizionale Progressiva (RPP) caratterizza l'intervento nel campo dei disturbi alimentari per minori e maggiorenni.

Assistenza

Il gruppo offre un insieme di servizi socio assistenziali rivolti alle persone con problemi di emarginazione, disagio e sofferenza. Con particolare attenzione alla condizione femminile, il disagio psichico e l'HIV

Formare Prevenire

I Centri studio garantiscono formazione e aggiornamento nell’ambito socioeducativo e assistenziale, offrendo qualificata attività di prevenzione soprattutto in ambito scolastico, documentazione e progettazione

Istituto G. Toniolo

L'Istituto Superiore di Scienze dell'Educazione e della Formazione "Giuseppe Toniolo", affiliato alla Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione "Auxilium", offre il corso di laurea triennale per Educatori Sociali. 

Ricorre quest'anno il trentesimo anniversario di fondazione del CEIS a Parma


AironeL'8 novembre 1986 nei locali dei notai Borri a Parma si costituiva l'associazione Centro di Solidarietà L'Orizzonte . Sono passati 30 anni , tre decenni di impegni e di fatiche di gioie e di soddisfazioni. Oggi l'attività del Centro prosegue nella nuova compagine denominata Fondazione CEIS , ma lo spirito che ha animato i primi soci e i primi operatori resta intatto. Diverse sono invece le problematiche che il Centro oggi affronta. Accanto alla dipendenza da eroina si sono aggiunte le altre forme di dipendenza da sostanze e le dipendenze comportamentali, le problematiche legate ai minori affidati ai servizi sociali e da ultimo la grande sfida dei Disturbi del Comportamento Alimentare.

Una riflessione sul tragico episodio di una 13enne stuprata per due anni, di Luciano Squillaci - Pres. FICT

Io sono di Melito…
 
Non sono nato a Melito Porto Salvo, ci sono arrivato giovane obiettore di coscienza circa 20 anni fa ed ho scelto di rimanere. Fino a qualche giorno addietro a chi mi chiedeva se sono di Melito ho sempre risposto con una battuta: grazie a Dio no, sono stato “importato”. Oggi, non più. A chi me lo chiede rispondo senza tentennamenti, con feroce convinzione ed orgoglio: si, sono di Melito, senza se e senza ma, così come lo è mia moglie e lo sono i miei figli....