Dipendenze

Una lunga esperienza e un profondo coinvolgimento caratterizzano l’impegno del Gruppo nel trattamento della tossicodipendenza e dell’uso di sostanze stupefacenti

Minori

Un articolato sistema di servizi educativi per l’infanzia e l’adolescenza lavora per la prevenzione e per il recupero del disagio fisico, psicologico e sociale di bambini e ragazzi

Disturbi Alimentari

Un approccio olistico, centrato sulla RIabilitazione Psiconutrizionale Progressiva (RPP) caratterizza l'intervento nel campo dei disturbi alimentari per minori e maggiorenni.

Assistenza

Il gruppo offre un insieme di servizi socio assistenziali rivolti alle persone con problemi di emarginazione, disagio e sofferenza. Con particolare attenzione alla condizione femminile, il disagio psichico e l'HIV

Formare Prevenire

I Centri studio garantiscono formazione e aggiornamento nell’ambito socioeducativo e assistenziale, offrendo qualificata attività di prevenzione soprattutto in ambito scolastico, documentazione e progettazione

Istituto G. Toniolo

L'Istituto Superiore di Scienze dell'Educazione e della Formazione "Giuseppe Toniolo", affiliato alla Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione "Auxilium", offre il corso di laurea triennale per Educatori Sociali e Educatori d'Infanzia. 

“Màt – Settimana della Salute Mentale”: tante le iniziative targate CEIS

 

Stili di vita, agricoltura solidale, benessere, sport, cultura, tutela della salute nei consumatori di sostanze, percorsi riabilitativi. Sono questi i temi qualificanti delle manifestazioni che vedranno comunità e operatori del Gruppo CEIS protagonisti a “Màt – Settimana della Salute Mentale”, in programma a Modena dal 19 al 26 ottobre.

La manifestazione, promossa dal Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche dell’AUSL dal 2011, prevede una settimana di dibattiti, conferenze, eventi sportivi e culturali in diverse aree di Modena e provincia, aperti a tutta la cittadinanza.

Obiettivo: sensibilizzare il territorio sui temi della salute mentale e ad implementare la lotta al pregiudizio e allo stigma che gravano su chi soffre di disagio psichico.

L’evento si svolge sulla base di un percorso di progettazione partecipata, in collaborazione con le associazioni locali, e vede il coinvolgimento di partner istituzionali e di un’ampia rete di utenti, familiari, operatori dei servizi di salute mentale, di volontariato e privato sociale ed imprenditoriale, della scuola, delle università e delle fondazioni.

 

 

QUESTE LE INIZIATIVE A CURA O CON LA PARTECIPAZIONE DI CEIS

lavoratore faberDal giorno 8 di Ottobre  sarà attivo il punto vendita di prodotti agricoli presso Stradello Poli 5 a Modena. Dopo alcuni anni di attività fa un ulteriore passo avanti questo importante progetto di Agricoltura Sociale fortemente voluto dalla Cooperativa Piccola Città e dal Consorzio Gruppo CEIS. Faber, questo il suo nome, è un progetto di agricoltuura sociale tramite il quale vengono valorizzate le attività tipiche dell'agricoltura ai fini dell'inclusione e della coesione sociale favorendo percorsi terapeutici, riabilitativi e di cura. "Vengono inoltre promossi l'inserimento sociale e quello lavorativo delle fasce di popolazione svantaggiate e a rischio di marginalizzazione" afferma Fabrizio Costa presidente di Piccola Città. Il progetto si rivela altresì un'importante strumento per valorizzare le tante aree agricole che il CEIS ha in gestione sia a Modena, complesso della Torre e di Cognento, ma anche a Bologna nel complesso del castello dei Ronchi di Crevalcore. "Vogliamo sostenere l'agricoltura sociale per la grande ricaduta che essa ha sui percorsi dei nostri ospiti, per questo già da due anni le nostre strutture di Modena hanno scelto di utilizzare prioritariamente prodotti che provengono da questo progetto" dice Padre Giuliano Stenico presidente di Fondazione CEIS. Quello dell'apertura del punto vendita al pubblico è un passaggio importante - sottolinea Luigi Guagnano che coordina le attività agricole - reso possibile dalla crescita che in questi anni ha avuto il progetto e dall'aver costruito una rete di soggetti agricoli che saranno coinvolti con i loro prodotti, tutti naturali e a Km 0. Al momento il punto vendita parte con un orario provvisorio ridotto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00