Ambito: Assistenza
Sede: Modena

Centro residenziale e semiresidenziale per adulti in difficoltà
Comunità e centro diurno per adulti in difficoltà psico-sociale

(il servizio è in fase di chiusura)

torre muzaIl Centro Torre Muza, situato in una ex-casa colonica nella prima periferia di Modena, è una struttura educativa rivolta a persone in disagio psico-sociale: si divide in comunità residenziale e centro diurno.

La struttura, di proprietà del Comune di Modena e gestita dalla cooperativa sociale Piccola Città , rappresenta un tentativo di risposta ai nuovi fenomeni di “povertà urbana”.
Le persone che vivono all’interno del centro o che lo frequentano provenineti dall'esterno, pur venendo da storie diverse, hanno in comune un presente di precarietà economica e disagio relazionale che li hanno portati o sono stati la causa di una condizione di emarginazione sociale e conseguente impoverimento delle condizioni di vita.

Comunità
La comunità residenziale (ricettività di 14 persone) ospita uomini dai 18 ai 65 anni, temporaneamente senza dimora; i progetti sono personalizzati e quindi hanno durate differenti a seconda degli obiettivi concordati con l'ospite ed il Servizio Sociale del Comune di Modena.
Il percorso comunitario è un'opportunità di recuperare la capacità di costruire rapporti umani, gestire il quotidiano dalla cura della persona ai legami sociali e reinserirsi nel tessuto sociale.
Un contributo importante, a questo proposito, viene da attività mirate che valorizzano anche la creatività degli ospiti e offrono loro un contesto relazionale positivo: ad esempio il laboratorio di poesia svoltosi nel 2008.
La giornata è vissuta da ognuno secondo le proprie occupazioni (lavoro, tirocinii formativi, frequentazione del centro diurno...); i momenti comuni sono i pasti, servizi interni e le occasioni di confronto e socializzazione.

Centro diurno
Il centro diurno accoglie circa 10 adulti, uomini e donne, di età compresa fra i 18 e i 60 anni, oltre a qualche ospite della comunità.
La finalità generale è affiancare adulti in condizione di grave emarginazione e/o ridotta autonomia, avendo come obiettivi sul singolo:

l’accoglienza, l’osservazione e la conoscenza della persona;
l’ascolto individuale e quotidiano;
l’attenzione e il monitoraggio costante dei problemi personali;
impiego del tempo in modo costruttivo
offrire un contesto relazionale a persone che ne sono private
il recupero di capacità e competenze residue

Attraverso occasioni di socializzazione e relazione orientate alla crescita personale quali: laboratori creativi (giornalino, musica e cucina), attività ricreative, manuali e occupazionali (pulizie in alcuni centri della cooperativa, giardinaggio, lavanderia).
La giornata inizia alle 9 con un incontro di gruppo che ha l'obiettivo di mettere in relazione gli ospiti in prospettiva della giornata.
Iniziano poi le attività che occupano le persone (divise in piccoli gruppi) per il resto della mattinata fino all'ora di pranzo (12,30) che avviene insieme agli ospiti della comunità.
Nel pomeriggio si svolgono attività ludico-ricreative fino alla chiusura.

Contatti:
tel: 059-270556
Fax: 059-270556
sito: www.piccolacitta.org

Giorni e orari d’apertura:
24 su 24

Utenza:
maschile e femminile